FAKE


hacker

E’ incredibile come sia quasi impossibile smentire ciò che sembra scritto da te. Ma io ci provo lo stesso, perché quando mi sono connesso ho trovato una sorpresa spiacevole. Un hacker burlone è riuscito ad entrare in questo profilo e a scrivere un articolo-fake sui vegan. Riuscendo ad “imitare” lo stile della mia scrittura, con le parole evidenziate in blu o sottolineate, e pubblicando una foto.

Questo perché la password che ho inserito per entrare in questo profilo effettivamente non era tanto sicura, non era difficile scovare la password. Sicché mi son trovato un articolo che non ho scritto, con commenti esterrefatti su ciò che avrei scritto. E menomale che non mi ha cancellato il blog! Sono stato fortunato in questo. Si è limitato a burlare, dimostrando quanto sia abile a nascondere la sua identità, e ad imitare il mio stile di scrittura. Ma ora la password è molto più difficile.

Eh sì, sono stato colpito dagli hacker. L’hacker è un “attaccante”, un genio dell’informatica, che usa male la sua intelligenza, per fare del male simbolico. Riesce a scovare password, e ad intrufolarsi nella risorsa della macchina, tramite la rete internet, di modo da poter gestire le risorse del computer, e magari disinstallare qualche programma, o installare un programma-virus.

Già da qualche settimana ricevo commenti in inglese da link strani che si complimentano con me per il blog e per ciò che scrivo. Messaggi spam prima, post a nome e per conto mio poi. Ora vi racconto tutto, per essere chiari sulla mia attività di blogger.

Tralasciando ciò che ha scritto l’hacker e che condivido solo in parte, perché io mangio carne e uova e bevo latte, pur dandomi tanto fastidio quando sento una motosega in azione, o i cacciatori, o altro a cui sono moralmente contrario; io mi connetto quando ho da controllar e qualche commento che è arrivato sul mio post, e ovviamente per commentare altri blog. E di mattina mi connetto quando devo aggiornarlo, perché attendo che mi arrivi la newsletter dal sito http://www.ecoblog.it. Di modo da riportare l’articolo, magari spiegato con parole mie, però riportando SEMPRE la fonte. O al termine dell’articolo, scrivendo (FONTE: …); oppure nascosto in una parola dell’articolo che sto scrivendo. Una parola chiave.

Sicché mi sono ritrovato un post che non ho mai pubblicato. Ma il bello del blog e della rete internet è proprio questo: che i “verba” non esistono, e quindi “non volant”, gli “scriptum” possono “manent”, ma anche “volant”. Questo per via delle rattifiche che si possono fare, e per via della grande partecipazione dei ragazzi e dei giovani alla vita politica su internet, che lo vedono come mezzo per esprimere le proprie opinioni. E’ questa la bellezza di internet. E’ INTERNET, BELLEZZA!

Annunci

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...