LE FILIPPINE NELL’OCCHIO DEL CICLONE


tifone

Le Filippine sono colpite in questi giorni da un violentissimo ciclone. La tempesta, tra le più potenti della storia, ha distrutto centinaia di case, provocato frane e onde alte 6 metri. Corrente e comunicazioni interrotte in varie isole. Quasi mezzo milione di persone ha trovato riparo nei centri di evacuazione. Potrebbero essere oltre 1.200 i morti causati dal supertifone Haiyan (localmente si chiama ‘Yolanda‘) che venerdì mattina si è abbattuto sulle Filippine. Lo afferma la Croce Rossa, precisando di aver ricevuto rapporti sulle vittime a Tacloban e nella provincia di Samar. Un ufficiale dell’aeronautica che ha sorvolato la capitale dell’isola di Leyte riferisce di aver visto i corpi delle vittime nelle strade trasformate in torrenti dalle inondazioni.

Il tifone ha toccato terra con raffiche fino a 313 chilometri all’ora, una velocità che, se confermata, lo farebbe diventare il più potente mai registrato nella storia. La tempesta, di “categoria 5“, è arrivata dall’Oceano Pacifico, portando con sé anche piogge torrenziali e onde alte fino a sei metri. Le Filippine sono particolarmente esposte a tempeste fortissime, perché l’arcipelago è il primo bastione di terraferma che i tifoni formatisi nell’Oceano Pacifico incontrarono nel loro cammino. Nel 2012 il tifone Bopha causò 2.000 vittime.

(FONTE: Repubblica.it)

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...