PRIMO ANNIVERSARIO GEZI PARK


sgomberato il gezi park

gezi park

Mi è venuto da definirla “Primavera Turca” la protesta pacifica delle migliaia di giovani che hanno occupato, un anno fa, il Gezi Park, ad Istanbul, in Turchia. Si sono accampati, a suon di musica, falò, tende da campeggio, per difendere il loro unico parco cittadino, unico polmone verde di Istanbul, dal progetto di realizzazione di un enorme centro commerciale e della “più grande” moschea dell’Europa. Progetto che voleva portare avanti a tutti i costi il loro Premier Erdogan. Il quale, per i suddetti progetti megalomani, voleva abbattere i seicento alberi del parco. Una forma di protesta pacifica paragonabile a quella dei Figli dei Fiori negli anni ’70. Ma come sempre arriva la polizia, che carica i manifestanti a suon di spray urticanti, lacrimogeni, cannoni ad acqua.

gezi park                         baci

Poi nei giorni seguenti si è arrivati addirittura a vietare i baci e le effusioni amorose per strada. Per avere pietà dei cuori solitari, invidiosi dei baci degli altri? No, perché questo governo l’amore non sa nemmeno cosa sia. Non ha cuore. Ma i manifestanti hanno continuato a rimanere nel parco e hanno cominciato a baciarsi, per sfidare il governo. E la polizia comincia ad arrestare, a sopprimere, e anche ad uccidere. Ma la resistenza dei turchi è più forte anche delle armi e della morte. Tanto che Erdogan, alla fine, dovrà rinunciare definitivamente ai suoi sogni, ai suoi progetti megagalattici. Oggi in Turchia ricorre il giorno del Gezi Park. Il giorno della memoria, di una vittoria dell’amore e dell’ambiente. Un giorno, una festa che non deve mai finire.

Annunci

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...