LA TERRA DEI FUOCHI MIETE UN’ALTRA PICCOLA VITTIMA


terra dei fuochi

La Terra dei Fuochi miete un’altra piccola vittima. Un bambino di soli quattro anni ha perduto la vita a causa del cancro che lo aveva colpito a causa del disastro ambientale (e umano) di quella devastata terra compresa tra Napoli e Caserta. Lo scorso 21 marzo ha incontrato ed abbracciato il Papa, in braccio alla mamma disperata.

Storie di (stra)ordinaria disperazione, troppe vittime innocenti del malaffare e dell’inquinamento. Come un ragazzo stroncato a soli 16 anni nella notte di Pasqua, pochi giorni fa. Vite stroncate dal patto scellerato e criminale tra camorra, politici, istituzioni e imprenditori di tutta Italia che mandavano a sversare i loro rifiuti tossici proprio lì.

Padre Maurizio Patricello, prete coraggioso che lotta contro i roghi tossici e le discariche che affiorano da ogni zolla di quei terreni, denuncia: <<Dicono che non sono provate le cause di questi decessi? Be’, però sono provati gli effetti. E poi questi studi chi li deve fare? La storia del nesso di causalità è un paravento dietro al quale si nasconde chi cerca di minimizzare il problema. I morti, però, ci sono. O il nostro Dna è improvvisamente impazzito?>>. 

Persone, non numeri, non percentuali. Persone, che hanno perso la loro vita in quelle terre da evacuare ed abbanonare il più presto possibile.

Annunci

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...