TROPPA PLASTICA NEL MARE


plastica

C’è troppa plastica nel mare e nei pesci. A rivelarlo è stato un rapporto di Greenpeace, che di “persona” è andata a controllare lo stato di salute dei mari. Secondo questo rapporto, nel mare, e anche nello stomaco dei pesci, sarebbero presenti delle particelle dette “microplastiche“, che vengono ingerite dai vari organismi viventi.

Sono definite microplastiche poiché hanno una larghezza massima di 5 mm, che possono essere prodotte anche dall’industria cosmetica (come le microsfere). Dal 2002 al 2013 la produzione di plastica è aumentata, passando da 204 a 299 milioni di tonnellate l’anno. Si pensi che molti di questi prodotti sono monouso, e dunque si produce una montagna di rifiuti che finisce in gran parte nelle discariche o peggio ancora a mare, tramite i corsi d’acqua e gli scarichi urbani.

Greenpeace chiede al Parlamento Italiano di bandire la produzione e l’utilizzo di queste microsfere di plastica nel nostro Paese, anche se per la verità non è verificato che siano proprio queste a causare l’inquinamento dei nostri mari.

Fonte e immagine: intelligonews.it

A mio avviso si potrebbero organizzare delle giornate di volontariato come “Puliamo il Mondo“. “Puliamo il Mare” sarebbe l’ideale, ma per pulire il mare ci vuole gente esperta, non volontari.

Annunci

Un pensiero riguardo “TROPPA PLASTICA NEL MARE

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...