LA SICCITÀ E LO SPRECO


È sempre la stessa storia. La Sardegna soffre di siccità e anche di troppa acqua. Non piove e i laghi si svuotano, colpa anche delle tubature colabrodo; piove e le dighe devono aprirsi per svuotare l’acqua a mare. La siccità e lo spreco. Come due fasi lunari, noi ora siamo nella fase dello spreco. Piove quasi ininterrottamente da un mese e mezzo, nevica e alcune dighe sono costrette a sversare l’acqua nel mare. Non esiste una via di mezzo, non riescono a trovare una soluzione. E come se non bastasse, le tubature saltano come tappi. Riparano la tubatura in un punto, si rompe il giorno dopo dieci metri più avanti, e questa la riparano dopo un mese, un mese di perdite d’acqua. Sono davvero disgustato. Da voi funziona allo stesso modo?

2 pensieri riguardo “LA SICCITÀ E LO SPRECO

  1. Una soluzione, prospettata da Biagioni Pierluigi, ambientalista, sarebbe quella di costruire nuove cisterne cammuffate da nuraghe, ai piedi delle dighe, da riempire quando le dighe sono troppo piene, ripompando l’acqua nelle dighe, durante la stagione secca.. Nessuna risposta dalle istituzioni … sino ad ora !!! forse mancano i soldi ?????

    Piace a 1 persona

  2. Bellissima idea. Purtroppo un Pierluigi qualunque non lo ascoltano. Ci vorrebbe una proposta di legge o una petizione, e ovviamente studiare il funzionamento di queste cisterne e soluzioni per mantenere l’acqua sempre potabile dentro la cisterna, e soprattutto evitare la stagnazione

    "Mi piace"

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...