I MARTIRI DELL’AMBIENTE


Nel 2021, solamente in Colombia, sono stati uccisi 145 attivisti. Erano 212 nel 2019 e 182 nel 2020. Nel 2022 ecco il primo assassinato: Breiner David Cucamañe López, appena 14 anni, indigeno della tribù dei Nasa del Cuaca. Il bambino teneva il “bastone del comando”. I “guardiani della terra”, come li chiamano i Nasa, sono un gruppo di civili impegnati nella difesa delle aree indigene dai cacciatori di risorse e dalla violenza delle formazioni armate che da decenni insanguinano la Colombia.

Una fazione di bande armate, appartenenti alle “Farc Dissidenti”, dedita al saccheggio e al narcotraffico, ha sparato a Breiner David, di pattuglia presso la zona di Las Delicias, in un conflitto a fuoco, ferendo a morte lui e un’altra guardia indigena.

Difendere l’ambiente sta diventando molto pericoloso, ma è una cosa che tutti dovremmo fare nel nostro piccolo.

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...