ANCORA RIPETITORI? DIFFONDIAMO A RIPETIZIONE


ripetitore

E’ del Monastero di San Benedetto la proprietà dei 100 mq utilizzati per quest’opera.
SUBIACO 19 marzo 2014 – Parco Regionale dei Monti Simbruini. Ieri martedi’ 18 marzo 2014, ci siamo recati al Comune di SUBIACO, ci è stato comunicato dall’Ufficio tecnico che l’antenna è stata installata con tutte le autorizzazioni del caso. Abbiamo fatto un accesso agli atti formale protocollato e ci è stato dato di vedere l’autorizzazione.
La particella CATASTALE è la 71 è del foglio 39. Località CONTRADA S. BIAGIO di Subiaco. Proprietà Monastero S.Benedetto.
L’antenna ha una base di metri quadrati 9 e un’altezza di metri 30 TRENTA ( nella autorizzazione stessa).
I nulla osta sono :
Sovrintendenza beni Paesaggistici e Archeologici
vincolo paesistico dell’8.4.2013 prot. 11377.
Sovrintendenza Beni Archeologici vincolo archeologico rea Conservazione Natura e Foreste DA/08/10 del 25.11.2004 prot. 606380
Autorizzazione Comune Subiaco vincolo idrogeologico 31.1.2012 prot. 147.
Parco nulla osta 18.12.2012 n. 4772
ecc…rilasciati a procuratore VODAPHONE Liliana Pozzi il 10.6.2013 .
La cosa interessante è che la particella 71 è stata frazionata nel 2011 e la consistenza è di soli 100 mq .
L’antenna va abbattuta rapidamente.
E ora chiediamo con urgenza un Regolamento comunale per le antenne al Comune di Subiaco.
————————————————————
@ VERDI Valle Aniene Empolitana Tivoli
TEL 348 5174 370

Questa è violenza del territorio. Mi è stato chiesto di diffondere. Diffondiamo a… ripetizione.

SARDINIA RADIO TELESCOPE


srt

Un’immensa antenna parabolica verrà inaugurata oggi in Sardegna: l’SRT: Sardinia Radio Telescope. Un “gioiello tecnologico italiano“, il più grande d’Europa, con i suoi 64 metri di diametro, il secondo più grande del mondo. Il più grande del mondo si trova nel West Virginia, ed è il Green Bank Telescope, con 100 metri di diametro. Tutti lo approvano al Pranu Sanguni (“Altopiano del Sangue” in sardo).

Sito in provincia di Cagliari, nel territorio di San Basilio, un piccolo paesino, viene elogiato anche dall’ex sindaco, dichiarando che porterà tanti posti di lavoro. Una vera e propria Silicon Valley sarda. Il radiotelescopio è pronto a scrutare lo spazio più profondo e riceverne i segnali con la sua parabola gigante.

Tutto bello! Ma a me sorge qualche dubbio. Anzitutto: questa enorme antenna parabolica di 64 metri di diametro, porterà radiazioni e onde elettromagnetiche? O è “a zero emissioni“? Perciò quali saranno le conseguenze per la salute della popolazione? Altra domanda: tutti si rivoltano contro l’eolico, definendolo energia sporca perché troppo impattante con il paesaggio, troppo enorme. E questa? Questa la accettate come una cosa buona e giusta?

Altra domanda ancora: siamo davvero sicuri che porterà tanti posti di lavoro? Siamo davvero sicuri che i giovani della zona potranno trovare lavoro? O non ci vorranno degli “esperti e laureati in ingegneria aerospaziale con tanti anni di esperienza per lavorare lì? E i giovani del posto? Lavoreranno veramente? Cosa ne pensate di questo ennesimo scempio ambientale?