OGGI ECLISSI DI LUNA


Risultati immagini per luna eclissi parziale

Stasera tutti con il naso e soprattutto con gli occhi all’insù, ad ammirare l’eclissi parziale di Luna. Un “morso”, un pezzo staccato dalla Terra che sarà visibile subito dopo il tramonto e durerà fino alle 22.51 quando uscirà completamente anche dalla penombra.

Fonte: Repubblica.it

E allora godiamoci lo spettacolo!

RITORNA LA SUPERLUNA


super-luna-piena

In questi anni si è parlato tanto di SuperLuna, ma ogni volta il cielo ci regala altre sorprese e spettacoli più belli. Il 14 novembre, tempo permettendo, tutti con gli occhi all’insù per ammirare la Luna, che sarà il 30% più luminosa, poiché nel suo punto più vicino alla Terra (perigeo), e perché questo spettacolo cade in concomitanza con la Luna Piena. Secondo gli esperti erano 68 anni che la Luna non si mostrava così vicina alla Terra. La Luna tornerà così vicina a noi soltanto nel 2034.

Ma lo spettacolo di Novembre non finisce qui. Infatti, tra il 16 e il 18 novembre il cielo ci offrirà le stelle cadenti. Si tratta del passaggio delle Leonidi, ma la SuperLuna Piena dovrebbe disturbarne l’osservazione.

IL BACIO TRA GIOVE E LA LUNA


bacio luna-giove

Stasera Giove e la Luna si baceranno. No, non è una telenovela, e nemmeno un racconto mitologico. E’ un evento astronomico, è congiunzione astrale come direbbe Nek. Un effetto ottico molto suggestivo. Giove e la Luna si incontreranno, si allineeranno nella Costellazione del Leone. E’ ovvio che il nostro satellite dista milioni di chilometri da Giove, ma l’effetto ottico sarà evidente.

Sarà possibile osservare il fenomeno a partire dalle ore 21:00: i due corpi saranno visibili all’imbrunire guardando a ovest. Lo spettacolo, gratuito e romantico, durerà per tutta la notte.

Fonte e Immagine: Ecoblog.it

Un evento da non perdere, per gli inguaribili romantici e per quelli appassionati di astrologia e di fenomeni extraterrestri.

EVENTI ASTRONOMICI DEL 2016


eclissi

Il 2016 appena iniziato continuerà a deliziarci con il suo spettacolo astronomico. A cominciare dal 17 gennaio, quando la stella cometaCatalina” raggiungerà la minima distanza dalla Terra, e in assenza di luce artificiale la si potrà ammirare anche ad occhio nudo.

A trovarsi nel suo punto più vicino alla Terra l’8 marzo, invece, sarà Giove, ben visibile. Il giorno seguente ci sarà l’eclissi di sole, purtroppo non visibile dall’Italia, ma solo dall’Estremo Oriente e dall’Oceania. Il 23 marzo ci sarà la prima eclissi di luna dell’anno, ma purtroppo non sarà visibile dall’Europa, e quindi nemmeno in Italia.

Il 9 maggio ci sarà l’evento forse più importante, visibile dall’Italia: Mercurio infatti transiterà davanti al Sole, a partire dalle 13 fino alle 21 ore italiane. Per osservare l’evento ricordiamoci di proteggerci con maschere di saldatore o potenti filtri schermanti. Ambiente sul Web vi darà la possibilità di seguire il lungo evento in diretta, se ciò sarà possibile.

Altri pianeti, oltre a Giove e a Mercurio, saranno visibili a occhio nudo perché si trovano alla distanza minima dalla Terra: il 22 maggio Marte, il 3 giugno Saturno, il 3 settembre Nettuno e il 15 ottobre Urano.

Il 27 agosto Giove e Venere saranno visibili subito dopo il tramonto, e appariranno delle stesse dimensioni (in realtà essi sono molto lontani, e Giove è molto più grande di Venere). Il primo settembre, si verificherà una eclissi di Sole anulare, che però sarà visibile solo dall’Africa, da parte dell’Arabia e dall’Oceano Indiano.

Infine, il 16 settembre ci sarà una nuova eclissi di luna, la seconda dell’anno, che stavolta si potrà ammirare.

Fonte e immagine: Irpinia News

Insomma, il Cielo anche in questo 2016 non mancherà di regalarci il suo spettacolo. Non resta che stenderci supini e ammirare il suo show. Gratuitamente. Perché le cose più belle sono quelle gratuite.

NATALE SPETTACOLARE


stelle

Che Natale sarà? Ce lo chiediamo ogni anno. Quest’anno sappiamo già che sarà un Natale spettacolare. Almeno dal punto di vista delle stelle e del cielo. E’ vero, ogni anno la magia del Natale si ripete: luci e decorazioni natalizie che sono una vera delizia per gli occhi. Ma le luci quest’anno arriveranno anche dal cielo.

Sarà infatti un Natale con la luna piena: l’ultimo plenilunio di Natale si è avuto 38 anni fa. Ma non è tutto: passeranno due asteroidi, uno alle 02:53, e uno alle 14:08.

Altro spettacolo è una stella che sembra “giocare a nascondino” con la Luna. E’ la stella Aldebaran, la stella più luminosa della costellazione del Toro, ed è 500 volte più luminosa del sole. Essa “nasconde” la Luna alle 19:00, e lo spettacolo sarà visibile ad occhio nudo.

Non contenti, eccovi una stella cometa: Catalina. Dotata di due code, una delle quali può raggiungere gli 800 mila chilometri di lunghezza, il 17 gennaio si troverà nel punto più vicino alla Terra, a 108 milioni di chilometri, nell’Orsa Maggiore. “La cometa è già visibile nella seconda parte della notte – spiega Masi -, ma sarà possibile osservarla meglio all’inizio di gennaio, quando la Luna sarà meno ingombrante”.

E ancora ci sarà una pioggia di stelle cadenti! Le quali si potranno ammirare fino a fine dicembre.

Questo Natale esprimete un desiderio: potrebbe realizzarsi!

LA NOTTE DELLA SUPERLUNA ROSSA: CHI L’HA VISTA?


superluna rossa

Ieri notte abbiamo assistito a uno spettacolo dal fascino unico: la superluna rossa, dato dall’eclissi totale e dall’apogeo, cioè dalla vicinanza della luna alla terra. Uno spettacolo rarissimo, ma che gli insonni hanno potuto godersi: infatti, purtroppo, l’eclissi è avvenuto in piena notte. E’ iniziato alle 2:10 di ieri notte, la totalità dell’eclissi è stata raggiunta alle 4:11, ed è proseguita fino alle 5:25, per poi concludersi definitivamente alle ore 7:23 di stamattina. Chi di voi ha assistito all’evento?

LADRI DI SABBIA


turista r

turista

In Sardegna esiste un fenomeno nuovo, una nuova moda: rubare la sabbia del mare, fare della sabbia del mare sardo un souvenir. Un pò come hanno fatto i primi astronauti sulla Luna che hanno raccolto del suolo lunare per analizzarlo. Così fanno i turisti che vengono in Sardegna. Dalle verifiche e dalle persone fermate in aeroporto risulta che siano state rubate in soli tre mesi ben cinque tonnellate di sabbia!

Oltre ai sequestri effettuati nei principali aeroporti sardi, grazie alla rete arrivano fotografie scattate in giro per le spiagge sarde che ritraggono clamorosi e maldestri tentativi di furto commessi, davanti agli occhi di numerose persone.

Gli ultimi casi riguardano un uomo con pala e secchio sulla spiaggia di Cea (Bari Sardo), e due turisti francesi che riempivano un sacchetto con la spiaggia di quarzo bianco del Sinis. In entrambi i casi i “ladri” sono stati costretti a restituire il maltorto: conchiglie e sabbia.

Fonte: La Nuova Sardegna

Un souvenir originale, tutto naturale, non si spende niente per rubarlo. Noi sardi siamo un popolo molto accogliente (anzi, fin troppo, viste le numerosissime servitù militari e le industrie delle multinazionali che ci hanno avvelenato e che continuano ad avvelenarci). Però i turisti che vengono qua devono imparare a rispettare le cose di tutti. Conchiglie e sabbia compresi.