1980 APOCALISSE IN CAMPANIA E IN BASILICATA


terremoto irpinia.png

Era il 23 novembre 1980. Alle 19:34 una forte e lunga scossa di terremoto colpì la Campania e la Basilicata, con epicentro in Irpinia. Un minuto e mezzo in cui arrivò l’apocalisse. Un minuto e mezzo che ha provocato più di 3.000 vittime, più di 9.000 feriti e 150mila abitazioni rase al suolo, con 300mila senzatetto.

I soccorsi furono tardivi e inefficienti, ma l’impegno e lo sforzo dei volontari è stato notevole. Ci sono state tante polemiche per quanto riguarda il post terremoto e la ricostruzione, anche se in Basilicata è stato ricostruito il 90% delle abitazioni private.

Anche in Irpinia è stato ricostruito quasi tutto, ma un paio di anni fa alcuni cittadini si sono rivolti a Striscia La Notizia per denunciare la mancanza di una sistemazione definitiva, promessa da tanti anni ma ancora non attuata, ma si spera che tutta quella gente che viveva in container fatiscenti e che si è rivolta a Striscia ora sia potuta passare a una casa più dignitosa e salubre. In caso contrario è davvero una vergogna.

Non ero ancora nato nel 1980; a “ricordarmi” quella tragedia è stato questo articolo. Spero con tutto il cuore che quanto prima tutte le persone possano tornare ad avere una casa dignitosa.

Annunci

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...