IL BIOCIDIO DI ACERRA


inceneritore

A Acerra sono giornate di manifestazioni queste: appena due giorni fa sono scese in strada le mamme con un corteo scioccante dove mostravano le gigantografie dei loro bambini morti di cancro; in queste ore invece manifestano i lavoratori del Consorzio di bacino, ossia gli operai dell’inceneritore perché senza stipendio da 11 mesi.

Ma oltre il folclore della protesta resta un dato di fatto: l’inceneritore fa male a tutti, ai residenti e agli operai. Proprio il 21 settembre a Roma si è tenuta una manifestazione a cui hanno preso parte oltre 10 mila persone per chiedere lo spegnimento e la chiusura degli impianti di incenerimento.

Annunci

3 pensieri riguardo “IL BIOCIDIO DI ACERRA

  1. viva le mamme che si muovono in prima fila!! e magari sensibilizzano anche chi non vuol capire che la salute viene prima di tutto e che ci sono anche altre soluzioni per i rifiuti, basta volerle trovare..
    ciao

    Mi piace

Lascia la tua impronta, purché sia "ecologica"

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...